Arrestati i due giovaniche violentarono una minorea Roma nel Capodanno 2021

Un terzo indagato ha obbligo di dimora La vittima denunciò subito la violenza

Sono accusati di avere violentato una minorenne durante una festa a Roma la notte di Capodanno del 2021, un anno fa. I carabinieri della Compagnia Cassia hanno arrestato tre ragazzi, tra i 19 e i 21, accusati, a vario titolo, di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo aggravata. In due sono finiti ai domiciliari, per il terzo è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e l’obbligo di dimora a Roma.

L’indagine era partita dopo la denuncia da parte della ragazza, che all’epoca non aveva ancora compiuto 17 anni. La giovane ha raccontato ai carabinieri di essere stata violentata la notte del 31 dicembre 2021 da alcuni ragazzi, durante una festa organizzata in una villa a Primavalle, zona ovest della Capitale.

In ospedale i medici avevano diagnosticato alla ragazza lesioni guaribili in un mese. Nel sangue della vittima i medici hanno trovato tracce di sostanze che lasciano supporre che la giovane, al momento della violenza, era in condizione di inferiorità psico-fisica. Le indagini, con intercettazioni telefoniche e osservazioni a distanza, si sono concluse nell’aprile 2021 e hanno consentito agli inquirenti di identificare i presunti aggressori.