Caos nella giunta capitolinaBerdini: Raggi impreparataintorno a lei una banda

L'assessore smentisce subito dopo ma il giornalista conferma le sue parole

“Su certe scelte sembra inadeguata al ruolo che ricopre. È impreparata strutturalmente, non per gli anni”. Queste le pesanti parole pronunciate dall’assessore all’Urbanistica di Roma Paolo Berdini riguardo la sindaca di Roma Virginia Raggi. Parole dure che hanno scatenato l’ennesima polemica intorno alla giunta capitolina e alla sua sindaca.

La cerchia della Raggi rimane, infatti, basita alla lettura di tali dichiarazioni riportante sul quotidiano La Stampa. “Incredibile”, “Allucinante” dichiarano i pentastellati. “Stiamo cercando di capire, a questo punto non sappiamo proprio cosa possa succedere”.

La sindaca di Roma “si è messa in mezzo a una corte dei miracoli, s’è messa vicino una banda” ha proseguito poi l’assessore. Il riferimento sembra essere a quei “quattro amici al bar”: l’ex vicesindaco Daniele Frongia, l’ex capo del personale Raffaele Marra, attualmente in carcere, e l’ex capo della segreteria politica Salvatore Romeo, ora indagato insieme alla sindaca per abuso d’ufficio a proposito della sua nomina e, ovviamente, la sindaca stessa.

L’assessore della giunta capitolina dichiara, inoltre, di essere preoccupato: “Trovo la situazione esplosiva, questa città non tiene”, riporta il quotidiano torinese. Si pronuncia anche sul caso Marra e commenta “Sono proprio sprovveduti. Questi secondo me erano amanti”.

Ma dopo le dure parole, arriva la smentita. Questa mattina, infatti, è arrivata la ritrattazione su Rainwes24.  “‘Stavo parlando con due amici e il giornalista, questo piccolo mascalzone, ha carpito alcune frasi” smentisce Berdini. Poi prosegue “Sindaca impreparata? Tutti noi della giunta siamo impreparati, anche io mi ci metto, l’avevo già detto “. L’assessore nega la ricostruzione del quotidiano torinese. La Stampa, dal canto suo, conferma tutto e scrive in una nota: “Se umanamente si può comprendere l’imbarazzo dell’assessore, questo non giustifica in alcun modo gli inaccettabili giudizi che Berdini ha pronunciato sul collega per cercare di smentire quanto riferito”.

A riscaldare ancora di più gli animi, una nota del senatore FI, Francesco Giro: “Dopo le durissime parole dell’assessore Berdini credo che per la sindaca sia giunto il momento di staccare la spina. I romani non possono essere mortificati fino a questo punto, è oltre ogni limite”. Insomma, sembra che per la sindaca di Roma i guai non finiscano mai.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.