Caso Emanuela Orlanditrovate ossa di due personenella Nunziatura vaticana

La famiglia: "Ora vogliamo capire" Procura indaga per omicidio

Potrebbero esserci nuovi sviluppi sul caso della scomparsa di Emanuela Orlandi. Lunedì scorso alcuni operai, che stanno effettuando lavori di ristrutturazione presso la sede della Nunziatura apostolica, con sede a Roma in via Po, hanno scoperto, sotto una delle stanze al piano interrato, uno scheletro umano quasi intero, e altri frammenti di un altro corpo poco distanti. Dopo il ritrovamento è stato avvisato il nunzio Emil Paul Tscherrig, che ha deciso di rivolgersi all’ispettorato di pubblica sicurezza in Vaticano, guidato da Luigi Carnevali. E’ lui che adesso fa da tramite con la gendarmeria e con i suoi colleghi della polizia. Sul posto è poi arrivato il magistrato, che ha disposto le analisi scientifiche del caso. Il direttore di Medicina legale dell’Università Tor Vergata di Roma, Giovanni Arcudi, ha dichiarato: “L’estrazione del Dna e le analisi comparative con la persona di cui si sospetta l’appartenenza, non richiedono molto tempo, al massimo dieci giorni”.

Al momento non c’è alcun elemento che possa giustificare un collegamento tra il ritrovamento delle ossa e il caso Orlandi, ma se venisse accertato che si tratta dei resti di una donna, verrebbe fatta la comparazione con i reperti dell’epoca e con il Dna dei familiari. Se poi l’esito fosse negativo, si tenterebbe la stessa procedura anche per Mirella Gregori, un’altra quindicenne scomparsa quaranta giorni prima di Emanuela Orlandi. I due casi furono già all’epoca messi in relazione, sia per l’età delle ragazze coinvolte sia per i tempi estremamente ravvicinati delle due vicende.

Una svolta nel caso è certamente attesa dai familiari di Emanuela, che dal 1983 non hanno mai smesso di battersi per arrivare alla verità. Il legale della famiglia, Laura Sgrò, ha dichiarato: “Chiederemo alla Procura di Roma e alla Santa Sede in che modalità sono state trovate le ossa e come mai il ritrovamento è stato messo in relazione con la scomparsa di Emanuela Orlandi o Mirella Gregori. Il bollettino emesso ieri sera dalla Santa Sede fornisce poche informazioni”.

Marco Valentini

Marco Valentini nasce a Rieti il 14 marzo 1988, si diploma al Liceo Classico M.T. Varrone e successivamente consegue la laurea in Scienze dell'amministrazione pubblica e giudiziaria presso l'università di Teramo. Appassionato di politica, sport, cinema e serie tv.