Cinema chiusi, blitz in commissione Cultura: “Il comune regala agli speculatori i cinema chiusi”

Al grido di “Vergogna!” i giovani della rete “Cinema off” hanno fatto irruzione in commissione Cultura del Campidoglio interrompendo la seduta. In commissione stavano discutendo del progetto di recupero presentato dall’amministrazione comunale di quarantadue cinema, tra cui ventotto sale chiuse da oltre dieci anni, abbandonati di Roma. Dal Metropolitan all’Holiday fino al Nuovo Cinema America e all’Embassy sono tantissimi i cinema che sono stati chiusi.

“Questo bando è una farsa, una vergogna!” hanno gridato i manifestanti  mentre entravano nella sala indossando una t-shirt con la scritta: “La cultura non si vende”.

“Hanno lasciato i cinema nel degrado e nell’abbandono e ora li vogliono svendere”- hanno proseguito i dimostranti- “A voi non interessa la cultura di questa città e quest’assessorato è ridicolo. Marino vuole regalare 25 mila metri quadri agli speculatori, fermiamolo!”.

Nelle intenzioni dei giovani c’è infatti quella di creare degli spazi di aggregazione prevalentemente culturale con attività di supporto come start-up o commerciali-culturali come una libreria o una galleria d’arte. L’idea è quella di offrire alla città spazi polifunzionali che integrino attività culturali, sportelli, servizi sociali e negozi.

Giulia Lucchini

Nata a Roma. Laureata in Lettere indirizzo spettacolo presso l’Università Sapienza di Roma con una tesi sul film The Fountainhead di King Vidor, conseguita con votazione di 110/110. Da sempre appassionata del mondo del cinema, della televisione e del giornalismo. Dal 2010 collabora con il sito Cinematografo.it. Ha lavorato anche come redattrice per il programma televisivo Tetris condotto da Luca Telese e andato in onda in prima serata su La 7, e come ufficio stampa per vari festival cinematografici.