Coniugi uccisifermato il figlioera a Ventimiglia

Sospettato di duplice omicidio La pensione possibile movente

E’ stato rintracciato dalla polizia a Ventimiglia, in provincia di Imperia, l’uomo di 44 anni sospettato di aver ucciso gli anziani genitori a Viterbo. E’ stato fermato con l’accusa di omicidio. Le ricerche della squadra mobile erano scattate ieri sera. I vigili del fuoco, allertati perché i due anziani coniugi non rispondevano al telefono, sono saliti con l’autoscala al piano del loro appartamento. Li hanno trovati uccisi e avvolti in sacchi di cellophane. Rosa Franceschini di 79 anni era per terra, mentre il marito Gianfranco Fieno di 83 anni sul letto. Dai primi accertamenti sembra che l’anziana sia stata colpita alla testa con un attrezzo in ferro del camino, che è stato ritrovato in casa dagli investigatori e posto sotto sequestro. Il marito, invece, non presenterebbe segni evidenti di violenza. Sarà comunque l’autopsia a stabilire le cause di entrambi i decessi. Rimane da chiarire il movente dell’omicidio, che potrebbe essere riconducibile alla pensione del padre.

Valerio Cassetta

Nato a Roma il 26 agosto 1990, è iscritto all’Albo dei Giornalisti dal 2012 nell'elenco dei pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Lumsa di Roma nel 2015, collabora con "Il Messaggero" per la redazione sportiva. Inviato e reporter radio-televisivo.