Un operatore sanitario controlla un tampone rapido / Foto Ansa

Covid, in calo i decessie i ricoveri nelle intensivenegli ultimi sette giorni

Giù anche i contagi, ma la Fondazione avverte: "Bisogna aggiornare i dati"

ROMA- Negli ultimi setti giorni si è registrato un calo dei ricoveri per Covid nelle terapie intensive (-26,8%), così come di decessi, 495 contro i 576 della settimana precedente (-14%). Sono i dati del monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe. Continuano a scendere anche i contagi in tutte le regioni. In nessuna provincia, infatti, l’incidenza supera i 500 casi per 100.000 abitanti.

Nonostante questo, la Fondazione chiede al responsabile del ministero della Salute di aggiornare tutte le platee, soprattutto quelli relativi ai destinatari della quarta dose e di includere le somministrazioni nella fascia 6 mesi-5 anni, dopo aver notato delle anomalie sulla completezza dei dati.

Dal monitoraggio risulta, infatti, che in Italia 11,5 milioni di anziani e fragili non hanno ancora ricevuto la quarta dose e 2,5 milioni non hanno ricevuto la quinta dose, raccomandata ad over 80, ospiti di Rsa e over 60 con fragilità per patologie concomitanti o preesistenti.

Giulia Mutti

Nata in Toscana, lì dove le Apuane si affacciano sul mar Tirreno, sono laureata in Lettere all’università “La Sapienza” di Roma. Nella città eterna, ho maturato interessi in campo letterario e giornalistico, strade che ho scelto di seguire con perseveranza e dedizione. Appassionata, da sempre, di temi di attualità e politica, ritengo che i fatti, di per sé, non esistano senza le motivazioni e i sentimenti degli uomini che li governano.