Covid, possibile prorogadello stato di emergenzaCon il pass fino al 2022

Pronto il nuovo protocollo per la scuola In quarantena solo con tre positivi

“Con il 90% della popolazione vaccinata si può considerare l’allentamento del Green Pass”. Con queste parole il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ha lasciato intendere che i prossimi mesi saranno fondamentali per capire il futuro del tanto discusso certificato verde. Costa ha anche annunciato l’ok del governo a un nuovo protocollo per la scuola. “Tra oggi e domani – ha detto – sarà approvato dal governo il nuovo protocollo. L’obiettivo è mantenere la scuola in presenza limitando al minimo la Dad. È troppo importante per i nostri ragazzi svolgere l’attività didattica in presenza. Questo è un protocollo che prevede diversi casi e fa scattare la didattica a distanza solo in caso di tre persone positive in una classe, la quarantena automatica dopo un solo caso non scatta più”.

Intanto si prospetta la proroga dello stato emergenziale. Nei giorni scorsi, il ministro della Salute Roberto Speranza, si è esposto sottolineando che “lo stato d’emergenza verrà prorogato se necessario”. Anche il sottosegretario alla Salute, Pier Paolo Sileri, ha fatto capire che si va incontro a uno slittamento del termine dello stato d’emergenza di almeno tre mesi.

E proprio oggi è in programma la riunione dell’Aifa decisiva per il via libera alla terza dose di vaccino anti-covid agli under 60. Nell’incontro si deciderà anche sul richiamo per il milione e 600mila di italiani che ha fatto Johnson&Johnson. 

Intanto in Italia tornano a crescere i contagi. Ieri il tasso di positività si è attestato all’1,9%, in aumento rispetto all’1,3% del giorno precedente. A preoccupare è soprattutto la città di Trieste, teatro del più grande focolaio del Friuli Venezia Giulia. Il prefetto, per cercare di arginare l’impennata di contagi, ha disposto il divieto di scendere in piazza a manifestare almeno fino al 31 dicembre.

 

Paolo Consolini

Mi chiamo Paolo Consolini e sono nato il 1 marzo 1998 a Roma. Sono laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università LUMSA. Seguo con passione lo sport, in particolare il calcio estero.