Al via la festa dell’Unità a Roma e il Pd spera in una rinascita

festa-unità

Con lo slogan “C’è un grande prato verde” riparte la Festa dell’Unità a Roma. Un prato che sarà quello del parco periferico delle Valli e dove il Pd spera in una rinascita. Per dirla alla Gianni Morandi: “dove nascono speranze”. La kermesse si svolgerà dal 18 giugno al 26 luglio e porterà nella Capitale musica, sport, dibattiti, cinema e animazione.

Sarà una “festa della rinascita”, come l’ha ribattezzata Matteo Orfini, commissario del Pd capitolino e presidente nazionale del partito. Tra i big saliranno sul palco il premier Matteo Renzi, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il sindaco di Roma Ignazio Marino. Ma tra i protagonisti della festa ci saranno anche il presidente del Senato Pietro Grasso e il presidente della Camera Laura Boldrini, il ministro della Funzione Pubblica Marianna Madia e il segretario generale della Cgil Susanna Camusso.

“Noi crediamo che il lavoro dei militanti e il confronto con la città sia un segno di speranza, un pezzo del lavoro di ricostruzione del Pd avviato in questi mesi. Abbiamo voluto immaginare una festa innovativa ad esempio decidendo di andar via dal centro e spostandoci nel cuore di uno di quei quartieri popolari dove il Pd deve essere di casa”, ha detto Orfini presentando l’evento.

Giulia Lucchini

Nata a Roma. Laureata in Lettere indirizzo spettacolo presso l’Università Sapienza di Roma con una tesi sul film The Fountainhead di King Vidor, conseguita con votazione di 110/110. Da sempre appassionata del mondo del cinema, della televisione e del giornalismo. Dal 2010 collabora con il sito Cinematografo.it. Ha lavorato anche come redattrice per il programma televisivo Tetris condotto da Luca Telese e andato in onda in prima serata su La 7, e come ufficio stampa per vari festival cinematografici.