Festival della letteratura di viaggio 2013 Torna il viaggio raccontato con l’arte

Festival-letteratura-di-viaggioNato a Roma nel 2008, il Festival della Letteratura di Viaggio giunge quest’anno alla sua sesta edizione. Quattro giorni, dal 26 al 29 settembre al Palazzo delle Esposizioni, che ospiNato a Roma nel 2008, il Festival della Letteratura di Viaggio giunge quest’anno alla sua sesta edizione. Quattro giorni, dal 26 al 29 settembre al Palazzo delle Esposizioni, che ospiterà la mostra principale, e il Palazzetto Mattei di Villa Celimontana che si trasformerà in una sorta di “casa del viaggio”, accogliendo eventi ed incontri con i partecipanti. Il tema del viaggio viene descritto nelle sue varie forme ricorrendo a tutti gli strumenti dell’arte. Narrazione, letteratura, geografia, fotografia, giornalismo, musica e fumetto saranno i colori di questo affresco del viaggio. Saranno ben cinque le mostre, ventidue gli incontri e quattro i premi per altrettante esibizioni.

Tanti gli autori che saranno presenti, ma anche viaggiatori e narratori, mentre i Paesi ospiti d’onore saranno gli Stati Uniti e il Brasile in onore dei quali verranno allestite le mostre “Go West! La frontiera, il viaggio, l’immaginario” e presso l’ambasciata del Brasile la mostra fotografica con le immagini di Timothy O’Sullivan su una spedizione svoltasi in Colorado, Nevada, Arizona, New Mexico, Utah, California del 1871-1874. Le immagini in bianco e nero, provenienti dagli archivi della Società Geografica Italiana, sono affiancate al reportage fotografico di Antonio Politano coast to coast attraverso gli Stati Uniti di oggi e alle strisce e tavole di Tex Willer, l’eroe del fumetto creato nel dopoguerra da Gian Luigi Bonelli, per gli italiani forse il vero mito del Far West americano. All’Ambasciata del Brasile a Piazza Navona si inaugura invece – in un’anteprima speciale il 25 settembre – la mostra “Brasile, antiche e nuove esplorazioni” con le fotografie d’epoca di Ermanno Stradelli, esploratore dell’Amazzonia alla fine dell’Ottocento, i materiali originali provenienti dagli archivi della Società Geografica Italiana e le foto contemporanee di Franco Lubrani. In occasione dell’inaugurazione della mostra, un convegno e un concerto vengono dedicati al Brasile.

Tre anteprime segneranno l’inizio della kermesse: sabato 21 Settembre, dalle 14 alle 18, la libreria Feltrinelli della Galleria Alberto Sordi ospiterà un laboratorio di scrittura e fotografia in viaggio, strutturato in più incontri, che vedrà la partecipazione di numerosi giornalisti e photoeditor di importanti testate italiane. Martedì 24 alle ore 18, nella Sala Pietro da Cortona del Campidoglio, si svolgerà la seconda edizione del Premio per il reportage intitolato al giornalista e scrittore polacco Ryszard Kapuscinski. Un nuovo format è invece Raccontami una Storia: un contenitore aperto agli addetti ai lavori e non, come ad esempio pittori, scultori e fotografi, ciascuno con una narrazione di viaggio da proporre al pubblico. Si parlerà, inoltre, degli itinerari culturali europei: quest’anno, in collaborazione con la Regione Toscana, l’incontro analizza vari aspetti culturali della Via Francigena e della Via Aegnatia. terà la mostra principale, e il Palazzetto Mattei di Villa Celimontana che si trasformerà in una sorta di “casa del viaggio”, accogliendo eventi ed incontri con i partecipanti. Il tema del viaggio viene descritto nelle sue varie forme ricorrendo a tutti gli strumenti dell’arte. Narrazione, letteratura, geografia, fotografia, giornalismo, musica e fumetto saranno i colori di questo affresco del viaggio. Saranno ben cinque le mostre, ventidue gli incontri e quattro i premi per altrettante esibizioni. Tanti gli autori che saranno presenti, ma anche viaggiatori e narratori, mentre i Paesi ospiti d’onore saranno gli Stati Uniti e il Brasile in onore dei quali verranno allestite le mostre “Go West! La frontiera, il viaggio, l’immaginario” e presso l’ambasciata del Brasile la mostra fotografica con le immagini di Timothy O’Sullivan su una spedizione svoltasi in Colorado, Nevada, Arizona, New Mexico, Utah, California del 1871-1874. Le immagini in bianco e nero, provenienti dagli archivi della Società Geografica Italiana, sono affiancate al reportage fotografico di Antonio Politano coast to coast attraverso gli Stati Uniti di oggi e alle strisce e tavole di Tex Willer, l’eroe del fumetto creato nel dopoguerra da Gian Luigi Bonelli, per gli italiani forse il vero mito del Far West americano. All’Ambasciata del Brasile a Piazza Navona si inaugura invece – in un’anteprima speciale il 25 settembre – la mostra “Brasile, antiche e nuove esplorazioni” con le fotografie d’epoca di Ermanno Stradelli, esploratore dell’Amazzonia alla fine dell’Ottocento, i materiali originali provenienti dagli archivi della Società Geografica Italiana e le foto contemporanee di Franco Lubrani. In occasione dell’inaugurazione della mostra, un convegno e un concerto vengono dedicati al Brasile Tre anteprime segneranno l’inizio della kermesse: sabato 21 Settembre, dalle 14 alle 18, la libreria Feltrinelli della Galleria Alberto Sordi ospiterà un laboratorio di scrittura e fotografia in viaggio, strutturato in più incontri, che vedrà la partecipazione di numerosi giornalisti e photoeditor di importanti testate italiane. Martedì 24 alle ore 18, nella Sala Pietro da Cortona del Campidoglio, si svolgerà la seconda edizione del Premio per il reportage intitolato al giornalista e scrittore polacco Ryszard Kapuscinski.

Un nuovo format è invece Raccontami una Storia: un contenitore aperto agli addetti ai lavori e non, come ad esempio pittori, scultori e fotografi, ciascuno con una narrazione di viaggio da proporre al pubblico. Si parlerà, inoltre, degli itinerari culturali europei: quest’anno, in collaborazione con la Regione Toscana, l’incontro analizza vari aspetti culturali della Via Francigena e della Via Aegnatia.

Marco Potenziani