Nuovo modulo rottamazioneAgenzia delle Entratecambia dopo decreto fiscale

Già disponibile su sito e sportelli Dopo modifiche dl in Parlamento

Le nuove regole sulla rottamazione bis sono pronte. Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto fiscale, l’Agenzia delle entrate-Riscossione mette a disposizione il nuovo modello per presentare domanda di adesione al provvedimento che consente di pagare l’importo del debito senza le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe, invece, non si devono pagare gli interessi e le maggiorazioni previste dalla legge. Sul sito di riferimento www.agenziaentrateriscossione.gov.it e presso gli sportelli dell’Agenzia è disponibile il nuovo modello aggiornato con le modifiche apportate al dl in Parlamento.

La legge, così come modificata al Senato, estende la definizione agevolata, oltre ai carichi affidati alla riscossione dal primo gennaio al 30 settembre 2017, anche a quelli dal 2000 al 2016 per i quali non è stata presentata precedente domanda di rottamazione. Per aderire il contribuente deve presentare, entro il 15 maggio 2018, la propria richiesta di adesione attraverso il servizio “Fai da te”, compilando il nuovo modello.

Sempre sul piano della digitalizzazione dei servizi fiscali stamane il direttore dell’Agenzia delle entrate Ernesto Maria Ruffini ha assicurato che “La pubblicazione del nuovo sito dell’Agenzia delle entrate avverrà entro la fine dell’anno”. L’impegno è stato preso durante un’audizione in Commissione parlamentare di inchiesta sul livello di digitalizzazione e innovazione delle pubbliche amministrazioni.

Valerio Cassetta

Nato a Roma il 26 agosto 1990, è iscritto all’Albo dei Giornalisti dal 2012 nell'elenco dei pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Lumsa di Roma nel 2015, collabora con "Il Messaggero" per la redazione sportiva. Inviato e reporter radio-televisivo.