Gara tra auto a PozzuoliUcciso un netturbinoArrestato un ventunenne

L'uomo investito durante la folle corsa Indagato anche l'altro guidatore

I Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli, nel napoletano, hanno arrestato un ventunenne per omicidio stradale. C.D. stava gareggiando in auto con un coetaneo nel centro di Pozzuoli quando, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, ha investito frontalmente un netturbino, uccidendolo sul colpo.

Il sessantaduenne Alfonso Campochiaro si stava recando al lavoro in motorino, come ogni notte, quando ha incrociato la folle corsa dei due ragazzi. É stato identificato e denunciato per omicidio stradale in concorso anche N.S., incensurato 21enne di Quarto, avversario nella gara. Analizzando i video dei sistemi di videosorveglianza cittadina i Carabinieri hanno ricostruito la vicenda. Si vedono la 500 e la Fiesta, guidate dai due ragazzi, affiancarsi in una piazza e dare il via alla corsa notturna, svoltare ad alta velocità in stradine strette, inseguirsi cercando di superarsi sul lungomare cittadino. Dopo aver evitato un primo incidente C.D., con la ragazza a bordo, finisce per investire frontalmente il netturbino a una velocità stimata intorno ai 100 chilometri orari.

Tommaso Coluzzi

Tommaso Coluzzi è nato e cresciuto a Roma, ha ventiquattro anni, un sacco di macchinette fotografiche ed una laurea in Comunicazione. Ama scrivere di tutto e si interessa, in ordine sparso, di dinamiche culturali internazionali, cinema, musica e tutto ciò che è catalogabile in ambito artistico