Copasir, Raffaele Volpiè il nuovo presidenteAttesa per audizione Conte

Il colle si smarca sul Russiagate "Mai ricevute informative in merito"

Raffaele Volpi, sottosegretario alla difesa nel governo Conte I, è il nuovo presidente del Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica.

Già dalla prossima settimana il Comitato si riunirà per mettere in calendario l’audizione del premier Giuseppe Conte, che da Palazzo Chigi descrivono tranquillo e pienamente disponibile a riferire su quello che il comitato riterrà opportuno.

Durante l’incontro potrebbe affrontarsi la questione Russiagate considerando che, secondo Il Messaggero, sarebbe giunta a Palazzo Chigi una presunta informativa sulle richieste dell’amministrazione Trump al governo italiano.

Immediata la risposta del Colle, secondo cui “Non risulta alcuna informativa in merito anche perché il Quirinale non riceve abitualmente notizia di singole operazioni di collaborazione in corso tra Paesi alleati”. E poi ha aggiunto: “In questi giorni sulle pagine dei quotidiani si continuano a leggere molteplici ricostruzioni e retroscena che coinvolgono la figura del premier Conte e la nostra intelligence”.

Proprio per questo nella serata di ieri fonti di Palazzo Chigi hanno affermato che “ogni giorno la Presidenza del Consiglio sarebbe costretta a smentire numerosi articoli che – attraverso ricostruzioni fantasiose e spesso non verificate – veicolano notizie infondate”, ma “il Presidente del Consiglio ha già espresso in più occasioni la propria disponibilità a riferire al Copasir, nei tempi che lo stesso Comitato riterrà opportuni. In quella occasione il Presidente del Consiglio, nella massima trasparenza, informerà il Copasir, e solo successivamente gli organi di informazione”.

Giuseppe Galletta

Nato a Messina il 2 Giugno 1988. Dopo la maturità scientifica conclude gli studi presso l’Università di Messina conseguendo la laurea in Giurisprudenza arricchita dalla frequentazione della Scuola di Specializzazione per le professioni legali. Nel 2018 entra a far parte del Master di Giornalismo presso l’Università Lumsa di Roma.