Pedofilia, Papa Francesco introduce nuove normeper tutelare le vittime

Il Pontefice lo aveva già annunciato al Summit sulla protezione dei minori

Continua la lotta contro gli abusi sui minori da parte Papa Francesco. Il Pontefice con un Motu proprio e la nuova legge n. 297 ha deciso di inasprire le norme contro la pedofilia.

Il Pontefice lo aveva già annunciato al termine del summit sulla protezione dei minori svoltosi in Vaticano il mese scorso.

Con la nuova legge il Papa rafforza così le norme “per prevenire e contrastare gli abusi contro i minori e le persone vulnerabili” nell’ambito della Curia romana e nello Stato della Città del Vaticano. Altra novità è l’introduzione dell’obbligo della denuncia penale e la rimozione dell’incarico nei confronti del condannato che abbia abusato di un minore o di una persona vulnerabile.

L’obiettivo, come lo stesso Papa Francesco ha affermato, è quello di “rafforzare ulteriormente l’assetto istituzionale e normativo, prevenire ogni forma di violenza o abuso fisico o psichico, di abbandono, di negligenza, di maltrattamento o di sfruttamento che possano avvenire sia nelle relazioni interpersonali che in strutture o luoghi di condivisione”.

Giuseppe Galletta

Nato a Messina il 2 Giugno 1988. Dopo la maturità scientifica conclude gli studi presso l’Università di Messina conseguendo la laurea in Giurisprudenza arricchita dalla frequentazione della Scuola di Specializzazione per le professioni legali. Nel 2018 entra a far parte del Master di Giornalismo presso l’Università Lumsa di Roma.