20100126 - ROMA - FIN - LAVORO:ISTAT,27% ITALIANE LASCIA DOPO ESSERE DIVENTATA MAMMA Un'operaia al lavoro in una catena di montaggio della Piaggio di Pontedera (Pisa) in un'immagine d'archivio del 28 Aprile 2005. Il 27% delle donne italiane lascia il lavoro dopo la nascita di un figlio. Il dato, di fonte Istat, e' stato divulgato durante la conferenza regionale del Lazio sul lavoro dal titolo 'Avanti c'e' posto. Di lavoro' in corso da oggi allo Spazio Etoile di Roma. Ad illustrarlo e' stata la direttrice generale dell'Istat Linda Laura Sabbadini, che ha spiegato: ''Gli ultimi dati disponibili dicono che nel nostro Paese il 27% delle donne occupate che hanno avuto dei figli, in seguito hanno lasciato il lavoro. Il fatto di fare dei figli in Italia diventa un fattore di criticita' per le donne sul posto di lavoro''. ANSA / ARCHIVIO / FRANCO SILVI / DBA

Industria, aumento recorddei prezzi di produzioneIstat: "Dato mai registrato"

Crescita annua tocca il 50% ad agosto e dipende dal costo di energia e gas

La corsa dei prezzi di produzione nell’industria segna nuovi record: aumenta del 2,8% ad agosto e del 40,1% su base annua con una nuova accelerazione dal 36,9% di luglio. Lo comunica l’Istat che registra il dato più elevato a partire dall’inizio delle serie storiche, partite 22 anni fa, nel 2000. Rappresenta un record anche la crescita dei prezzi industriali sul mercato interno, che raggiunge il 50,5% su base annua, dopo il 45,9% del mese precedente.

Al netto del comparto energia, la crescita congiunturale è dello 0,6% e quella tendenziale del 13%. I prezzi alla produzione delle costruzioni per edifici crescono dello 0,6% su base mensile e dell’8,1% su base annua. Mentre per strade e Ferrovie l’aumento è dello 0,1% sul mese e dell’8,5% annuo.

“I prezzi alla produzione dell’industria segnano un nuovo aumento su base mensile e una crescita su base annua in decisa accelerazione, cui contribuiscono prevalentemente le intense dinamiche al rialzo sul mercato interno dei prezzi della fornitura di energia elettrica e gas e delle attività estrattive”, è il commento dell’Istituto nazionale di statistica.

Gabriele Crispo

Sono Gabriele Crispo, ho 30 anni e sono laureato in giurisprudenza. Ho conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication e svolto per un periodo la pratica forense.