Inflazione e gas preoccupanoBce pronta ad alzare i tassiG7 con obiettivo price cap

L'aumento potrebbe arrivare al 75% Dopo petrolio prezzo fisso anche su gas

L’inflazione galoppante e il rialzo del prezzo del gas mettono a dura prova l’economia europea e preoccupano gli investitori. La Banca Centrale europea si prepara a dare il via libera a un aumento dei tassi ancora più massiccio di quello già varato a luglio da 50 punti, il primo dopo undici anni. Giovedì si riunisce il consiglio e gli analisti sono concordi nel pensare che la misura possa essere non solo replicata, ma addirittura irrobustita portando l’incremento a 75 punti. L’aumento impetuoso dei prezzi, certificato anche dai dati aggiornati Eurostat, dovrebbe spingere il board direttivo della Bce a un intervento più profondo per arginare il processo inflattivo.  

L’altro tema centrale, che sta incidendo pesantemente sui mercati è ancora la crisi energetica. Dopo l’intesa in sede di G7 al tetto al prezzo del petrolio i Paesi europei non hanno ancora trovato un accordo per quanto riguarda il gas. Un appuntamento importante in questo senso è in programma venerdì 9 settembre, con la riunione dei ministri europei che avrà al centro proprio il tema energetico.

Niccolò Pescali

Diploma scientifico. Laurea in Sociologia. Mi approccio alla scrittura perché coi numeri ci azzecco poco. Inizio la gavetta dai fangosi campi da calcio delle serie minori bergamasche. Mi sono occupato anche di musica, cultura, politica e basket. Voglio scrivere di un mondo complesso a parole semplici, senza semplificare troppo. Critico. Ma anche leggero. Mi interessano gli esseri umani e (quasi) tutto ciò che fanno. Amo lo sport, per l’energia che emana.