I prezzi delle abitazionitornano a crescerema soltanto al Nord

Per l'Istat il Sud è in controtendenza tra le grandi città fa eccezione Roma

Tornano a crescere, nel secondo trimestre del 2021, i prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie dell’1,7%. Lo comunica l’Istat nella nota sull’andamento dei prezzi, specificando che il fenomeno interessa il Nord-Ovest e il Nord-Est del Paese. Inversione di tendenza invece per Sud e Isole, dove il prezzo delle case è calato dello 0,2%.

Per quanto riguarda le grandi città nel Centro Italia, Roma fa eccezione rispetto alla media. Nella Capitale, come rileva l’Istat, si è registrato un calo su base annua dello 0,5% – rispetto al +1,7% del trimestre precedente – attribuibile esclusivamente ai prezzi delle abitazioni esistenti che diminuiscono dello 0,8%, mentre il costo delle case nuove continua a crescere anche se in misura minore rispetto al primo trimestre. Gli andamenti riflettono un quadro di netta espansione delle compravendite “la cui ampiezza – spiega l’Istat – è largamente imputabile al confronto con il secondo trimestre del 2020”.