Legge di Bilancio
Attesa lettera dell’Ue
Renzi: “Manovra non cambia”

La commissione europea chiede chiarimenti sul deficit strutturale e sulle spese extra dell'Italia

Dovrebbe arrivare nelle prossime ore la lettera della Commissione europea sulla legge di bilancio appena varata dal Governo. La missiva, attesa da altri 6 Paesi, conterrà richieste di chiarimenti sulla manovra italiana, sulla quale Bruxelles ha qualche riserva. I punti   messi in discussione dall’UE riguardano principalmente il rapporto deficit/Pil, che gli obblighi comunitari ci impongono di dimezzare entro il 2017, ma soprattutto le troppe “una-tantum”, le spese eccezionali per il terremoto e i migranti, e per il piano nazionale antisismico proposto dal governo, considerato strutturale e non emergenziale.

Questione particolarmente spinosa se si pensa che questo nuovo piano di adeguamento antisismico nelle zone ad alto rischio comporterà una spesa di 3,4 miliardi. Anche ridurre la spesa per i migranti appare un’impresa quasi impossibile, dal momento che è soprattutto l’Italia a dover fronteggiare quest’emergenza umanitaria. “Se vogliono che l’Italia spenda meno per l’immigrazione inizino ad aprire loro le porte dell’Europa – dichiara il premier Matteo Renzi, che sulla manovra di bilancio non arretra di un centimetro – La lettera arriverà e riguarderà una serie di Paesi per alcune differenze minimali, ma non è la cosa più importante. Noi abbiamo fatto le cose in regola, l’Italia rispetta totalmente le regole. La manovra non cambia”.

Dello stesso parere è anche il ministro dell’interno Angelino Alfano: “Se ci arriverà la letterina faremo come hanno fatto altri Paesi, ovvero niente. La legge di stabilità avrà un impatto positivo sull’economia italiana e certamente non ci faremo condizionare da una lettera dell’Europa”.

Per trarre il dado è ancora presto, la lettera non è ancora stata recapitata. Si attendono dunque le prossime ore per tirare le conclusioni di una questione i  cui esiti sono tutt’altro che scontati.

Luisa Vittoria Amen

Nata a Genova nel 1991 si laurea in Lingue e Culture moderne all'Università LUMSA di Roma. Dal 2014 è fashion editor e content writer di Pinkitalia, canale donna di QN di cui cura i contenuti moda e beauty. Viaggiatrice instancabile, lettrice onnivora, cinefila appassionata.