In manette Sveva Cardinale si spacciava per veggenteArrestato anche il marito

Accusati di associazione per delinquere Hanno truffato persone in tutta Italia

Ha truffato numerose persone in tutta Italia facendogli credere di essere veggente. Paolo Catanzaro, il santone brindisino, che prima ha cambiato sesso e poi è diventato showgirl con il nome di Sveva Cardinale, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Brindisi. Oltre a lei è finito in manette anche il marito. I due, insieme ad altre persone indagate, ma ancora a piede libero, devono rispondere del reato di associazione per delinquere finalizzata alla truffa.

La carriera di chiaroveggente di Catanzaro è iniziata a fine anni novanta, a Uggio di Brindisi. Approfittando della fragilità dei fedeli, Paolo si faceva versare ingenti somme di denaro e chiedeva gesti dimostrativi a uomini e donne che frequentavano la sua abitazione, come abbandonare le proprie famiglie o abortire. Nel corso degli anni sono state molteplici le denunce contro Paolo-Sveva. Contestate minacce, maltrattamenti e aggressioni, che avrebbe, secondo le vittime, compiuto anche grazie alla complicità del marito.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.