Bortuzzo lascia l'ospedaleOra inizia la riabilitazione"Qui ci voglio restare poco"

Dalla clinica pubblica un video sul web "Darò tutto quello che ho per tornare"

Sono trascorsi 15 giorni da quando il 19enne Manuel Bortuzzo è stato ferito da un colpo d’arma da fuoco fuori da un pub, dove si trovava in compagnia degli amici e della fidanzata. Quel proiettile ha lesionato il midollo del ragazzo, paralizzandogli le gambe e rubandogli la sua grande passione sportiva: il nuoto.

Dopo 15 giorni, il 19enne ha lasciato l’ospedale San Camillo di Roma ed è stato trasferito nel centro specializzato nella neuro riabilitazione della Fondazione Santa Lucia, sempre a Roma. Manuel non si arrende ed è deciso ad affrontare questa sfida che desidera vincere ed afferma sui social: “Adesso inizia l’allenamento”.

In un video pubblicato sui social, Manuel dice con un sorriso sulle labbra: “Sono appena arrivato nel mio nuovo campo di combattimento. Darò tutto quello che ho per tornare il prima possibile, perché qui ci voglio rimanere poco”. Inoltre rassicura di stare meglio e ringrazia i medici e gli infermieri del San Camillo che lo hanno aiutato non solo fisicamente, ma anche moralmente.

Laura Bonaiuti

Laura Bonaiuti è nata a Fiesole (Fi) nel 1992. La sua passione è il giornalismo in qualsiasi sua forma. Vuole raccontare storie su carta, online, in televisione, su youtube e potenzialmente dappertutto. Ha scritto, tra gli altri, per La Repubblica (cartaceo e online) e ha collaborato con il programma televisivo Matrix su Canale 5 a Roma, dove si è trasferita da agosto 2017. Fa parte della redazione del mensile cartaceo “The New’s Room”. Adesso è giornalista praticante presso LUMSA Master School dove studia nel biennio 2018-2020. Nel maggio 2015 ha pubblicato il romanzo “Se nessuno sa dove sei” con Edizioni Piemme e "Non c'è posto per me" nel gennaio 2020 con Giunti.