Torino, blitz antidroga al Parco del Valentinosedici persone in manette

L'area veniva utilizzata come magazzino dosi nascoste in tombini e cestini

Il Valentino, lo storico parco torinese, si trasforma ancora una volta in un vero e proprio mercato della droga. Ieri, un maxi blitz dei carabinieri ha consentito di smantellare una microeconomia illegale e sequestrare 1000 dosi di droga (eroina, cocaina, hashish e marijuana). Le indagini, iniziate nell’ottobre del 2016 e coordinate dalla Procura di Torino, hanno portato all’arresto di 16 persone, tutte di origine africana.

Gli spacciatori, accusati a vario titolo di detenzione e spaccio di droga, utilizzavano il Valentino come magazzino e luogo di vendita. Nascondevano infatti le dosi in varie zone del parco: tombini, cestini dei rifiuti, buche scavate nel prato. Ogni giorno, alcune donne portavano nel parco panini e bevande che gli spacciatori acquistavano e consumavano sul posto, così da poter “sorvegliare” la droga e non perdere eventuali clienti.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.