Migranti, sbarca a Crotoneuna nave con 378 personeSoccorsi dalla Ong Proactiva

Canti e preghiere prima dello sbarco la maggior parte eritrei e pakistani

Li hanno salvati dal mare in tempesta e a pochi metri da terra i profughi si sono fatti il segno della croce e hanno iniziato a intonare canti di preghiera. Questa mattina la nave della Ong spagnola “Proactiva Open Arms” ha attraccato nel porto di Crotone. A bordo c’erano 378 migranti, che erano stati salvati in mezzo al mare.

Provengono in gran parte dall’Eritrea e in misura minore dal Pakistan. I migranti verranno ora trasferiti in varie regioni d’Italia: sessanta resteranno in Calabria, mentre gli altri, come stabilisce il piano del Ministero dell’Interno, saranno redistribuiti fra Lombardia, Lazio, Veneto, Toscana, Puglia, Liguria, Marche e Molise.

La pioggia battente ha reso difficile l’approdo della nave nel porto di Crotone, coordinato dalla Prefettura locale. L’accoglienza è stata organizzata dalla Capitaneria di Porto, dalla Questura e dall’Azienda sanitaria Provinciale, con il supporto delle forze di polizia, del 118 e dei servizi sociali.

Giordano Contu

Studia e vive a Roma. Nato in Sardegna, ma pisano di adozione, ha studiato Filosofia estetica e ha collaborato al quotidiano Il Tirreno. Si interessa di politica e cultura. Cura quotidianamente i social network. È impegnato socialmente e politicamente. Ama i paesaggi, la fotografia e il mare.