Milano, morto Filippo Penatiex presidente provinciada tempo malato di cancro

Era stato capo segreteria con Bersani Imputato nel 2011 per il caso Serravalle

È morto nella notte Filippo Penati, ex presidente della provincia di Milano e sindaco di Sesto San Giovanni per due mandati consecutivi. Malato da tempo, si è spento nella clinica Multimedica del comune a nord di Milano.
Nato a Monza nel 1952, Penati era stato anche capo della segreteria politica di Pierluigi Bersani quando era segretario del Pd. Nel 2011 sono iniziati i suoi guai giudiziari, a partire da quelli per un presunto sistema di tangenti, il cosiddetto “sistema Sesto” per cui è stato assolto e in parte prescritto. Lo scorso luglio la Corte dei Conti della Lombardia lo ha condannato in appello insieme ad altre 11 persone per la vicenda della compravendita del 15% delle azioni della Milano-Serravalle dal gruppo Gavio risalente al 2005.
In quell’occasione Penati rivelò pubblicamente la sua malattia: “Un anno fa – spiegò – mi è stato riscontrato un cancro, e i medici concordano che è anche conseguenza della mia vicenda giudiziaria. Da un anno sto combattendo. Questa è la sfida più importante della mia vita. Della vicenda Serravalle – concluse – si occuperanno i miei legali”.

Massimiliano Cassano

Napoletano trapiantato a Roma per inseguire il sogno di diventare giornalista. Laureato in Mediazione linguistica e culturale, ossessionato dall’ordine. Appassionato di politica, arte, Lego, calcio e Simpson. Arbitro di calcio da giovanissimo per vocazione.