Napoli: voleva gettare
neonato nel cassonetto
salvato dalla polizia

Bimbo messo in un sacchetto di plastica
la madre è piantonata in ospedale

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti, poco dopo le 3, su segnalazione di alcuni cittadini che avevano notato una donna sporca di sangue con un sacchetto di plastica anch’esso insanguinato. La donna, una ucraina di 37 anni, stava per sbarazzarsi, gettandolo nella spazzatura, del bimbo appena partorito. Fermata dagli agenti di polizia non ha potuto nascondere il contenuto del sacchetto. Madre e bambino sono stati portati all’ospedale Loreto Mare, dove è stata accertata la maternità della donna e sono state prestate le prime cure ad entrambi. La madre è attualmente in stato d’arresto, piantonata nella struttura sanitaria, con l’accusa di tentato infanticidio. Solidarietà dagli agenti di polizia, che hanno organizzato una colletta per venire incontro alle esigenze del bambino.

Marco Assab

Nasce a Siracusa nel 1988. Si diploma in recitazione e dizione all’Accademia del cinema e della televisione di Cinecittà nel 2008. Consegue la laurea triennale in Scienze della comunicazione nel 2012 e quella magistrale in editoria e giornalismo nel 2014. Ha svolto un anno di Servizio Civile. Gestisce un canale Youtube e le relative pagine social.