Nascondevano cocainain lastre dentro a containermaxi-sequestro a La Spezia

Quattro arresti, oltre 300 kg di droga giro d'affari da cento milioni di euro

Cocaina pura proveniente dal Brasile, nascosta tra lastre di granito trasportate in un container. La Guardia di finanza della Spezia con i colleghi di Genova e il personale dell’Agenzia delle Dogane l’hanno trovata attraverso l’analisi con uno scanner. Per individuare i responsabili il carico è stato richiuso e seguito dai finanzieri fino a un magazzino di Massa Carrara, dove sono stati arrestati un italiano, un croato, un albanese e un brasiliano, intenti a tentare di recuperare la cocaina.

Ne sono stati sequestrati 333 kg contenuti in trecento panetti, per un valore sul mercato di circa cento milioni di euro. L’operazione, denominata “Samba 2020”, è nata dopo che la Guardia di Finanza della Spezia aveva compiuto l’analisi di rischio sulle merci spedite da Paesi ‘sensibili’. I quattro arrestati ora sono accusati, a diverso titolo, di traffico internazionale di stupefacenti. I dettagli dell’operazione antidroga saranno resi noti nella conferenza stampa che si terrà in giornata presso la sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza della Spezia.

Alessandro Rosi

Il basket lo appassiona mentre la scrittura lo emoziona. Nato a Roma nel 1989, intraprende la carriera giuridica fino ad ottenere l’abilitazione alla professione forense, ma nel frattempo viene stregato dal mondo del giornalismo. Come dice John Lennon: “La vita è ciò che ti succede mentre stai facendo altri progetti”.