Olimpiadi 2024, il consiglio del Coni vota un sì unanime per Roma

ROMa 2024Roma città dei Giochi Olimpici nel 2024? Il CONI dice sì. Ieri il Consiglio nazionale del Comitato sportivo ha appoggiato con 64 voti su 64 la candidatura della capitale per le prossime Olimpiadi. Una decisione presa all’unanimità e che arriva a poche ore dall’approvazione da parte della giunta del Comitato olimpico.

Ieri due via libera in un giorno. In mattinata era arrivato l’ok della giunta, annunciato dal numero uno dello sport Giovanni Malagò: “Ci mancherebbe che il mondo dello sport non fosse compatto nel sostenere la candidatura di Roma”.  “Ha dell’incredibile che abbia votato a favore anche Franco Carraro, membro Giunta in quanto membro del Cio, che non ha mai votato nella sua vita le delibere” ha aggiunto, ironizzando sul sì del dirigente. Nel pomeriggio di ieri, invece, al seguito di una riunione straordinaria nel Padiglione Italia all’Expo, è arrivata anche l’approvazione del Consiglio del Coni. Al fianco del presidente del comitato Giovanni Malagò, si sono presentati anche Luca Cordero di Montezemolo e il sindaco di Roma Ignazio Marino.

Necessario un Comitato di garanti. Malagò nella conferenza stampa successiva alla Giunta ha, infatti, spiegato che ora si procederà alla formazione del Comitato dei garanti per vigilare sul dossier della candidatura. “E’ un’idea che abbiamo da diversi mesi e dopo i dovuti adempimenti formali, metteremo giù una serie di nomi di persone che dovranno avere un occhio particolare. Sarà un ufficio di garanzia che opererà già partire dalle prime impostazioni del dossier su tutto ciò che verrà fatto” ha spiegato il presidente del Coni.

Positivi i commenti dei partecipanti. Primo tra tutti Ignazio Marino: “Quella di oggi è una giornata storica perché il voto della Giunta esecutiva del Coni è importante quanto quello del 24 giugno scorso del Campidoglio. Un indice molto chiaro che bisogna percorrere questa magnifica sfida”. Le Olimpiadi sono per il sindaco di Roma un evento importante perché, come lui stesso ha affermato: “Sono anche una sfida urbanistica e di trasporto. Un momento di straordinaria spinta e sono certo che, tenendo conto anche di qualche errore passato, possiamo vincere la sfida e tornare ad avere le Olimpiadi dopo tanti anni”.

Flavia Testorio

Flavia Testorio

Nata a Roma il 09 dicembre 1991. Laureata in scienze della comunicazione presso l’università Lumsa di Roma, presentando una tesi sulla trattazione giornalistica dei casi di suicidio in Italia. Ha avuto una piccola collaborazione con il giornale online Prismanews.net, per il quale si è occupata soprattutto della terza pagina. Ha frequentato la Universidad San Pablo CEU di Madrid nel primo semestre dell’a.a. 2012/2013, partecipando al progetto Erasmus. La fotografia è una delle sue passioni.