Ordine nazionale dei giornalisti, Enzo Iacopino confermato Presidente.

Franchina è il nuovo vice, Pirovano segretario, Marini tesoriere

Enzo Iacopino è stato confermato presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti. Capolista alle elezioni del Lazio nell’elenco “Indipendenti per la riforma”, è stato rieletto ieri dal Consiglio nazionale dell’Ordine con 87 voti contro i 60 riportati da Giancarlo Ghirra, segretario uscente. Il nuovo Consiglio, composto da 156 consiglieri si è riunito al Centro Congressi Roma Eventi e, dopo l’insediamento, ha votato per l’elezione del presidente. Presenti 153 consiglieri su 156 aventi diritto, 5 le schede bianche e una nulla. Come stabilito dal regolamento, Rino Felappi, in quanto consigliere più anziano di iscrizione all’Albo, è stato nominato presidente della riunione, e Francesco Ferraro, in qualità di consigliere con minore anzianità di iscrizione all’Albo, ha svolto le funzioni di segretario. L’elezione di Iacopino è avvenuta al terzo scrutinio. Nel primo oltre a Iacopino e Ghirra, aveva preso parte anche Lorenzo Del Boca,  ex presidente dell’Odg e predecessore proprio di Iacopino. Del Boca ha poi ritirato la sua candidatura.
Oggi invece il pubblicista messinese, Santino Franchina, è stato eletto vicepresidente mentre Paolo Piero Pirovano, milanese, è il nuovo segretario, ha ottenuto alla terza votazione 85 preferenze su 148. Nicola Marini, della Rai di Pescara, è stato infine eletto per la terza volta tesoriere con 78 voti su 148 votanti. L’altro candidato, Gianni Dimopoli, ha ottenuto 69 voti; 1 scheda nulla.
Enzo Iacopino è membro del Consiglio nazionale dal 2001, segretario dal 2007 al 2010 e presidente nella precedente consiliatura. Dal 2004 al 2007 è stato membro della commissione Ricorsi. È giornalista dal 1971. Nel 1994 è stato eletto presidente dell’Associazione Stampa Parlamentare e successivamente confermato per quattro mandati consecutivi. Dal 1981 è stato vice capo redattore de “Il Gazzettino” nella redazione romana; inviato speciale de Il Giorno (1989) e capo della redazione romana de Il Mattino (1994).

Claudio Paudice