Pd, Richetti si candida:"Pronto a guidare partito"ma i renziani tacciono

Intanto nasce Democrazia solidale per dar voce alle periferie del mondo

“Ci candidiamo alla guida di questo partito e uso il plurale perché è una scelta che abbiamo fatto dopo mesi di lavoro sul territorio, con un movimento di idee e di persone che attorno ad Harambee ha aggregato storie e progetti diversi e che ora è al servizio del rilancio del Pd”. Così Matteo Richetti, in un’intervista al Corriere della Sera, annuncia la sua candidatura alla segreteria Pd. “Al contrario di quello che leggo, sono convinto che ci sia un futuro per questo partito – dice Richetti -. Ma dobbiamo recuperare passione e credibilità e solo una nuova classe dirigente può provarci”. Richetti, inoltre, spiega che “non solo farò una campagna elettorale in cui l’elemento del litigio sarà assente, ma andrò anche ad ascoltare che cosa hanno da dire gli altri candidati”.

Richetti specifica che Renzi e Delrio “sanno entrambi del lavoro che sto facendo e del progetto che sto costruendo. Io annuncio una candidatura, e questo è un punto di partenza. Spero che in tanti si aggiungano”. Il suo messaggio è rivolto anche alle nuove generazioni che non si stanno “filando il Pd di oggi” e “la parola d’ordine che guiderà tutta la mia campagna elettorale sarà ‘Diversamente'”. Infine, Richetti dichiara: “Proporrò che tutti i processi di selezione della classe dirigente siano aperti: primarie dall’ultimo circolo all’ultimo municipio. Sono stanco di girare l’Italia e vedere i notabili che si fanno i pacchetti di tessere e poi decidono della vita del partito”.

Intanto, nelle ultime ore è nata anche Demos, Democrazia Solidale, con protagonisti Paolo Ciani, consigliere regionale del Lazio e frontman della Comunità di Sant’Egidio, e la presenza di Mario Giro, ex Vice Ministro degli Esteri nei Governi Renzi e Gentiloni. La nuova formazione politica secondo Giro ha intenzione di rappresentare il partito delle periferie, da quelle italiane a quelle da cui provengono i migranti. Il prossimo 6 ottobre, a battezzare questa nuova forza politica a Roma, ci saranno Andrea Riccardi, il fondatore della Comunità di Sant’Egidio e l’ex Premier Paolo Gentiloni.

Valerio Cassetta

Nato a Roma il 26 agosto 1990, è iscritto all’Albo dei Giornalisti dal 2012 nell'elenco dei pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Lumsa di Roma nel 2015, collabora con "Il Messaggero" per la redazione sportiva. Inviato e reporter radio-televisivo.