Vittima Piazza San Carlo15 avvisi di garanziarecapitati ai medici

Marisa Amato era stata travolta dalla folla il 3 giugno 2017 a Torino

La procura di Torino ha notificato ieri altri quindici avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti medici delle Molinette e del Maria Vittoria. Il motivo è legato alla morte, avvenuta venerdì scorso, di Marisa Amato, la donna rimasta paralizzata per 18 mesi dopo essere stata travolta dalla folla in preda al panico il 3 giugno 2017 a piazza San Carlo, in occasione della finale di Champions League tra la Juventus e il Real Madrid.

Il quotidiano “La Repubblica” riporta che l’accusa mossa contro i medici è di non essersi accorti della lussazione vertebrale che ha reso la donna tetraplegica.

Già lo scorso novembre il giudice Stefano Vitelli aveva disposto che i pm indagassero sul fatto per scoprire chi avrebbe dovuto notare le gravissime condizioni di Marisa Amato, accorgimento che non è mai arrivato. Il reato ipotizzato in seguito al decesso è ora quello di omicidio colposo.

Francesco Muccino

Nato a Roma nel 1991, sono laureato in Scienze della Comunicazione. Di carattere altruista ed amante della scrittura, sono da sempre interessato all’ambito giornalistico e partecipo al Master della Lumsa per comprendere meglio quale potrà essere il mio percorso di vita.