Covid, 100mila i positiviSi accelera sulle terze dosiobiettivo 90% di vaccinati

Galli: "Vogliamo Natale meno complicato" oltre 200 contagi per i Nopass a Trieste

Gli attualmente positivi in Italia sono 98.775: nelle ultime 24 ore 4.197 i nuovi casi e 38 i morti. Aumentano anche i ricoveri in terapia intensiva, mentre il tasso di positività si attesta al 1,7. Ieri sono state effettuate 112.527 terze dosi anti-Covid, il terzo miglior risultato nel nostro Paese da quando è iniziata la nuova fase della campagna vaccinale. Proprio per la terza dose è attesa in tempi brevi la decisione sull’abbassamento di età, si punta al 90% di vaccinati entro due mesi. Il totale, ad oggi, è pari all’83,67% della popolazione over 12.

Il ministro della salute Roberto Speranza annuncia che dal 2022 sono previste indennità al personale di Pronto soccorso, grazie a 90 milioni già disponibili. Grande attesa anche per le decisioni, a breve, sulla pillola anti Covid prodotta dalla Merck.

L’arma principale per evitare aumenti di contagi e nuove chiusure rimane dunque il richiamo del vaccino. Diverse le situazioni nelle varie regioni. A Bari il 90% degli over 12 ha completato il ciclo vaccinale. In Umbria invece la proporzione prime-terze dosi è di quasi uno a dieci, mentre l’assessore alla salute dell’Abruzzo, Nicoletta Verì, assicura: “Non c’è alcun rallentamento in regione nella somministrazione della terza dose”.

“Avere un’ulteriore estensione delle vaccinazioni, ad esempio con le terze dosi, ci potrà consentire di avere un Natale meno complicato – conferma Massimo Galli, primario del reparto di malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano e ordinario all’Università Statale –. La famosa ondata l’attendiamo per dicembre ma non sarà un cavallone da surfista, sarà un’onda piccola”.

Le esortazioni a vaccinarsi arrivano anche dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana: “La terza dose è qualcosa che completa il ciclo vaccinale e bisogna fare in modo che la gente se ne renda conto e partecipi con un po’ più di entusiasmo e determinazione”.

Intanto il focolaio Covid legato ai cortei no Green pass a Trieste “ha superato 200 contagi tra primari, secondari e terziari”. Lo ha detto il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi, lanciando un ulteriore appello a chi non si è vaccinato: “Il rapporto della curva tra contagi e ricoveri ospedalieri è migliore rispetto a un anno fa: questa cosa si chiama vaccino”. Per i reparti ospedalieri di Trieste è comunque prevista una riorganizzazione.

Enrico Scoccimarro

Laureato in Scienze politiche e sociali a Torino con una tesi sulla violenza di genere, frequento il master in giornalismo LUMSA dal 2020. Amo osservare le realtà che mi circondano e capirne il significato. Ho trattato nei miei articoli questioni di genere, antisessismo in generale e sport. Le mie passioni più grandi sono la cultura greca, il calcio e la cucina.