Mercato immobiliarein crescita in Italia+5,91% nel primo semestre

In Lombardia venduti 93mila immobili Aumento a doppia cifra per l'Abruzzo

Cresce ancora il mercato immobiliare in Italia: nel primo semestre 2019 segna +5,91%, dopo il progresso del 10,72% nello stesso periodo del 2018, rispetto al 2017. Lo si legge nel nuovo Rapporto Dati Statistici Notarili, che fotografa le compravendite di beni immobili nella prima metà dell’anno. Le agevolazioni per l’acquisto della prima casa sono state chieste nel 60% dei casi.

Come si legge nel rapporto, la ‘parte del leone’ la fa il Settentrione, dove è stato effettuato “il 56,28%” delle compravendite, e in testa c’è la Lombardia, “che con 93.641 immobili venduti nel primo semestre 2019 registra un aumento del 5,93% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, pari al 20,69% del totale delle contrattazioni sull’intero territorio nazionale, seguita dal Veneto con il 9,43% e dal Piemonte col 9,24%”. La
Valle d’Aosta, invece, svetta come regione con il più alto tasso di compravendite per abitanti, mentre “quella che vanta un aumento a doppia cifra, rispetto al primo semestre dello scorso anno, è l’Abruzzo con +14,52%, seguita dalla Calabria con +9,97%”.

Chiara Capuani

Nasce in un paesino a cavallo tra le Marche e l’Abruzzo il 6 giugno 1991. Dopo la maturità scientifica si dedica agli studi classici e si laurea presso l’Università degli studi di Urbino in lettere classiche. Ha viaggiato molto e ha vissuto per studio e lavoro in Francia, Germania e Corea del Sud. Esterofila e loquace adora scrivere e sogna di farlo per professione.