Reparto Covid di un ospedale | ANSA/Filippo Venezia

Servizio sanitario nazionale800mila ricoveri perdutiI dati dell'Agenas

Dopo le polemiche sui fondi della sanità Emergono dati preoccupanti nel privato

ROMA – Nel 2022 in Italia i ricoveri negli ospedali pubblici e privati convenzionati sono scesi del 13% rispetto al 2019. È quanto emerge dal Dataroom di Milena Gabanelli del 5 ottobre del Corriere della Sera.

Lo scorso anno in Italia ci sono stati 6,9 milioni di ricoveri di cui 5,1 negli ospedali pubblici e quasi 1,8 nei privati accreditati con il servizio sanitario. Rispetto al 2019 gli ospedali pubblici perdono 740.788 ricoveri, che diventano 833.749 se togliamo i 92.961 ricoveri Covid che nel 2019 non ci sono stati.  Alla luce di questi dati, è come se in Italia in 4 anni avessimo chiuso oltre 17 mila posti letto. L’equivalente di 40 ospedali di medie dimensioni e oltre 800 reparti. Invece negli ospedali privati accreditati i ricoveri sono diminuiti solo del 4%, che al netto dei ricoveri per Covid la perdita è di 79.953 ricoveri.

Nel 2022, quindi, gli ospedali pubblici perdono il triplo dei ricoveri rispetto agli accreditati, un dato che indica l’aumento del peso specifico della Sanità privata.

Sofiya Ruda

Sono nata nel '97 a Lviv e vivo a Roma da quando avevo due anni. Laureata in Interpretariato e traduzione e in Lingue e letterature straniere, voglio diventare una giornalista per raccontare cosa succede ogni giorno nel mondo.