Zappia parla ai dipendenti:Il riassetto di Sky utileper mantenere competitività

Il dirigente tenterà di illustrare il contestato piano organizzativo

L’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, ha invitato questa mattina tutti i dipendenti dell’azienda, collegati anche dalle sedi di Roma e Cagliari con Milano, all’incontro per condividere i risultati trimestrali del gruppo. Un appuntamento ricorrente ma che assume oggi un significato particolare alla luce dell’annunciata riorganizzazione aziendale che dovrebbe portare al trasferimento della sede di Roma a Milano. Il nuovo assetto organizzativo, che prevede 300 trasferimenti e 200 licenziamenti, aveva generato nei giorni scorsi lo sciopero della redazione. A quanto si apprende, l’a.d. illustrerà ai dipendenti l’analisi dei risultati del gruppo Sky, con ricavi in crescita del 6% ma utili in calo del 9%, e di Sky Italia, i cui ricavi  sono in crescita del 4% ma con utili limitati. Zappia, tentando di spiegare agli oltre 4mila dipendenti di Sky Italia le ragioni dei cambiamenti organizzativi, ribadirà la convinzione che la trasformazione tecnologica e culturale è “il requisito per avere prospettive più stabili in un mercato in costante evoluzione, al quale si affacciano nuovi player globali con modelli operativi più agili”.

Davide Di Bello

E’ nato a Roma il 17/07/1991, ha frequentato il liceo classico ed è laureato in scienze della comunicazione all’Università “Roma Tre”. Ama il giornalismo, il cinema e la fotografia; lo animano il piacere della scoperta e la voglia di rendersi utile. Dal 2016 è entrato a far parte della redazione di Lumsanews.it