Speranza e Pisapiaprove di dialogoalla festa di Mdp

Oggi da Gentiloni per chiedere una svolta sulle questioni sociali

Roberto Speranza e Giuliano Pisapia hanno preso parte ieri a Napoli alla festa di MdP: un confronto atteso per chiarire quale sarà il futuro del partito in vista delle prossime elezioni politiche.  “Andiamo avanti, ma assieme a tutto il popolo, non unendo due soggetti, ma in mondo più ampio”, ha detto nel suo discorso l’ex sindaco di Milano. Dal canto suo Speranza tende una mano aperta a Pisapia: “Dico basta con le divisioni, serve uno scatto vero, buttiamo il cuore oltre l’ostacolo. Ancora non ho capito perché io e Pisapia siamo in partiti diversi”.

Sul tema delle possibili alleanze Speranza sceglie di non chiudere la porta al Pd, il suo vecchio partito: “Sono convinto che il Pd sia un partito importante di questo Paese, io ci ho creduto e non sarà mai un mio nemico, ma negli ultimi anni ha espresso un’idea di società sbagliata”. Più netto Pisapia: “Con questa legge elettorale non è possibile presentarsi alle elezioni con il Pd”.

Oggi intanto Speranza e Pisapia saranno insieme a Palazzo Chigi per incontrare il premier Paolo Gentiloni. I due chiederanno al Presidente del Consiglio un cambio di rotta sulle questioni sociali.

Antonio Scali

Nato in provincia di Reggio Calabria 25 anni fa, ha conseguito una Laurea Triennale alla Lumsa in Lettere Moderne e una Magistrale alla Sapienza in Filologia. Da sempre affascinato dal giornalismo, ha maturato diverse collaborazioni con siti internet, radio e tv occupandosi principalmente di sport.