Stupro a Roma di due 14enniaccusati restano in carcereDecisione dopo interrogatori

I due rom sono stati interrogati "Sono innocente", dice uno dei due

Resteranno ancora in carcere. Questo è stato deciso nell’istruttoria di Regina Coeli per Mario Seferovic e Maikon Halilovic, dopo l’interrogatorio a cui sono stati sottoposti. I due sono ritenuti responsabili dello stupro a Roma di due 14enni avvenuto lo scorso maggio. 

I fatti sono avvenuti in un parco sulla Collatina. Secondo la ricostruzione ufficiale, Seferovic aveva conosciuto una delle due su Facebook e aveva con lei fissato un appuntamento. La ragazza si presentò con la sua migliore amica, una coetanea. Poi, la violenza sessuale a entrambe, con Halilovic che avrebbe fatto da vedetta.

Halilovic però proclama la sua innocenza. “Non ero lì'”, ha detto all’avvocato Emanuele Fierimonte che lo difende.

Christian Dalenz

Nato a Roma il 30/10/85. Laureato all’Università La Sapienza (Roma) in Relazioni Economiche Internazionali nel 2011 e in Analisi Economica delle Istituzioni Internazionali nel 2014, e in Economic Policy alla Facoltà di Arti e Scienze Sociali dell’Università di Kingston (Londra) nel 2016. Scrive articoli di politica, economia, cinema e musica per varie testate, tra cui Lumsanews, Forexinfo e Slowcult. Facebook: https://www.facebook.com/articolidalenz