Green pass, nuovi corteia Ravenna e ad Aosta A Trieste si protesta ancora

Ieri record di certificati scaricati superata la soglia del milione

Non accennano a placarsi le proteste dei no green pass. Oggi nuovi cortei  dopo la lunga manifestazione di ieri messa in atto dai portuali di Trieste. Nel capoluogo friulano, circa duecento persone sono ancora in piazza Unità d’Italia. La situazione è sotto controllo con i poliziotti che presidiano la Prefettura e i carabinieri che vigilano sul palazzo della Regione.

Manifestanti a Ravenna
A Ravenna una quarantina di persone si sono radunate nell’area industriale fin dalle prime ore di questa mattina. Il gruppo si è ritrovato in via Baiona, circa un chilometro a nord dello stabilimento Marcegaglia. Già ieri alcune centinaia di attivisti no green pass avevano manifestato al porto, con ripercussioni di traffico significative durante la giornata.

Protestano anche ad Aosta
Anche ad Aosta un gruppo di manifestanti è sceso in strada per dimostrare il proprio dissenso. Il corteo si è radunato sotto il palazzo regionale per poi dirigersi in piazza Chanoux. Si tratta di circa un centinaio di persone che stanno continuando a manifestare. Vari i cartelli esposti, da “Tu obbedisci perché finisca ma è perché obbedisco che non finirà” fino a “La scienza senza etica non è al servizio dell’umanità”.

Prosegue la scalata dei green pass
Mentre l’Italia deve fare i conti con i malumori dei no green pass, continua a crescere il numero dei certificati scaricati. Ieri è stata superata la soglia del milione, un record mai raggiunto finora secondo i dati del portale ufficiale del governo. In particolare, 914 mila sono stati scaricati dopo i tamponi fatti, mentre 130 mila in seguito a vaccinazioni.

Paolo Consolini

Mi chiamo Paolo Consolini e sono nato il 1 marzo 1998 a Roma. Sono laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università LUMSA. Seguo con passione lo sport, in particolare il calcio estero.