60 anni di Oscar italiani: il David di Donatello si rinnova

DAVIDdidonatello

Doveva essere l’edizione di svolta, invece la serata dei David di Donatello del 2014, condotta dai giovanissimi Anna Foglietta e Paolo Ruffini, ha messo un punto alla cerimonia così come la conosciamo.

L’Accademia del Cinema Italiano, presieduta da Gian Luigi Rondi, dopo un approfondito dibattito, ha affermato la necessità di un rinnovamento profondo della manifestazione, simbolo della cinematografia nazionale. Inizieranno da subito delle riunioni tra i membri dell’Accademia per definire i punti su cui lavorare per restituire alla settima arte del nostro Paese dei premi che la rappresentino. Il cambiamento sarà radicale. Non si metteranno le mani solo sui contenuti della cerimonia di premiazione, ma anche sui termini della diffusione televisiva. Che si punti a un format che faccia l’occhiolino alla serata degli Oscar americani?

Corinna Spirito

Corinna Spirito

Nata a Roma nel 1990, da sempre appassionata di giornalismo e cinema, è dottoressa in Scienze della comunicazione da ottobre 2012. Nel 2011 vince una borsa di studio Erasmus per un semestre in Svezia. Dal 2009 al 2012 collabora alla redazione di Prima che sia tardi, l’approfondimento cinematografico di Radio Meridiano 12; da maggio 2012 è redattrice e web editor per la testata online www.ecodelcinema.com e da gennaio 2013 tiene una rubrica per I Cinemaniaci sulla web radio www.yradio.it.