Alice Rohrwacher, regista de "Le Pupille" / Foto di Claudio Onorati, Ansa

Nomination Oscar 2023 annunciati i film in gara la cerimonia il 13 febbraio

Due candidature per l'Italia miglior make up e shorts live action

LOS ANGELS – Sono stati finalmente annunciati le nomination agli Oscar. Tra i 10 candidati “Everything Everywhere All at Once” di Daniel Kwan e il regista Daniel Scheinert che ha ricevuto ben 11 candidature, il numero più alto. “Niente di nuovo sul fronte occidentale” di Edward Berger, è la pellicola tedesca che si aggiudica la nomina sia come miglior film straniero, sia come miglior film assoluto, le stesse categorie per “Gli Spiriti dell’isola” di Martin McDonagh, commedia nera irlandese che ne ottiene nove. Bene anche “Elvis” di Baz Luhrmann, che conquista otto canditure, una in più “The Fabelmans” di Steven Spielberg, racconto autobiografico sulla vita del regista. Anche “Top Gun: Maverick” di Joseph Kosinski, raggiunge buoni risultati, portando a casa ben 6 nomination, anche se Tom Cruise è rimasto fuori.

Categoria migliori attori/attrici

Nella categoria migliori attori sono stati scelti Austin Butler, che interpreta Elvis nell’omonimo film. Colin Farrell portaposta de “Gli spiriti dell’isola”, Brenda Fraser per “The Whale”, Paul Mescal in “Aftersun” e Bill Nighy in “Living”.

Per il novero delle migliori attrici, le protagoniste sono cinque: Cate Blanchett (Tár), Ana de Armas (Blonde), Andrea Riseborough (To Leslie ) e Michelle Williams (The Fabelmans ) anche se la favorita, secondo molti, è Michelle Yeoh protagonista di “Everything Everywhere All at Once” che è ufficialmente la prima attrice asiatica a raggiungere una nomination in questa categoria.

L’Italia

L’Italia non rimane esclusa da queste nomination. Aldo Signoretti si aggiudica per la quarta volta una nomination per miglior make up con il film “Elvis”. Il truccatore era stato già in passato candidato per film importanti quali “Moulin Rouge Apocalypto” e “Il Divo”. Il bel Paese è protagonista anche in “Le pupille”, nominato nella categoria shorts live action. Il Cortometraggio tutto al femminile scritto e diretto da Alice Rohrwacher che racconta le avventure di un gruppo di ragazze ribelli in una scuola cattolica nel periodo fascista e premiato a Cannes.

La cerimonia finale durante la quale varranno incoronati i vincitori si terrà il 13 febbraio.

Alessandra Bucchi

Sono laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali con una laurea magistrale in Conflitti, Studi Strategici e Analisi di Politica Estera. Ho anche fatto un tirocinio presso un'agenzia di marketing digitale.