Giovani alla Scala a 2 euroBonisoli: "Per incentivare la diffusione della lirica"

2200 posti a disposizione in teatro A Matera iniziative per i più piccoli

La Scala apre ai giovani. Dalla prossima stagione i ragazzi sotto i 25 anni potranno entrare con biglietti da due euro. Ad annunciarlo il ministro per i Beni e le attività culturali, Alberto Bonisoli, che ha incontrato oggi il sovrintendente Alexander Pereira. “E’ un’iniziativa rivolta alle nuove generazioni che spesso considerano la cultura con scetticismo, o perché vivono un disagio”, ha sottolineato l’esponente del Governo Conte, che ha aggiunto: “La cultura non è una soluzione ma può aiutare”.

Come accaduto per i musei dunque, i giovani potranno avranno accesso agli spettacoli ad un prezzo ridotto: “Ci saranno 100 posti per loro in ogni rappresentazione”. Poiché il cartellone del Piermarini ha in programma 15 opere e sette balletti, la Scala metterà a disposizione 2200 posti con ingresso a due euro. “Un modo per far conoscere in tutto il mondo l’enorme patrimonio della lirica a persone che non sono abituate ad ascoltare l’opera per alcune ore”, ha detto il ministro spiegando la genesi del progetto.

Bonisoli, inoltre, ha annunciato un’altra delle iniziative che il ministero dei Beni culturali promuoverà per Matera 2019. Nella capitale europea della cultura per il prossimo anno ci sarà la “Scala per i bambini”: si tratta di una serie di opere che da anni vanno in scena al teatro scaligero riscritte ed adattate per i più piccoli, di cui il sovrintendente Pereira ha già detto di aver pronte già sette-otto produzioni del genere.

Davide Di Bello

E’ nato a Roma il 17/07/1991, ha frequentato il liceo classico ed è laureato in scienze della comunicazione all’Università “Roma Tre”. Ama il giornalismo, il cinema e la fotografia; lo animano il piacere della scoperta e la voglia di rendersi utile. Dal 2016 è entrato a far parte della redazione di Lumsanews.it