Aggressione a deputata M5Scontinuano le polemiche sulla dinamica dei fatti

Lapia: "Da Roma versione esagerata" Aggressore già noto per violenze

Non cessano le polemiche riguardo l’aggressione di Maria Lapia, deputata del M5S, avvenuta sabato sera nel parcheggio di un supermercato di Nuoro. Sull’episodio sta indagando la Polizia.

La deputata sarda ha pubblicato ieri, sul suo profilo Facebook, il proprio referto medico, per rispondere a quanti la accusavano di aver inscenato l’aggressione con la prova della veridicità della sua versione dei fatti, una versione diversa da quella della donna che l’aveva soccorsa. Secondo quest’ultima l’uomo accusato non avrebbe nemmeno toccato la parlamentare. L’audio di questa testimonianza, che smentisce la Lapia, circola in rete da domenica scorsa.

La Lapia ha invece affermato, rispondendo anche a chi sosteneva che avesse reso versioni diverse sui fatti, di non aver mai parlato di calci e pugni ma da Roma sarebbe arrivata una versione un po’ più forte rispetto all’accaduto.

L’aggressore è stato comunque denunciato per lesioni ed era già noto alle forze dell’ordine per casi di violenza. Gli inquirenti, sentiti i testimoni, hanno escluso che la deputata sia stata colpita mentre era a terra.

Federica Pozzi

Federica Pozzi, nata a Roma il 12 febbraio 1994. Diplomata al liceo classico e laureata all’Università degli studi di Roma “La Sapienza” in Lettere moderne (laurea triennale) e in Editoria e scrittura (laurea specialistica). Appassionata di giornalismo, soprattutto di politica interna, esteri e calcio.