Renzi risponde a Veltroni"Solo Pd difende l'ambientevenga a darci una mano"

L'ex sindaco di Roma aveva accusato il partito di trascurare temi ecologici

Tensione nel PD sui temi ambientali. Oggi, sul quotidiano La Repubblica, l’ex premier Matteo Renzi ha risposto all’accusa rivolta domenica scorsa da Walter Veltroni, che aveva accusato il partito di aver dimenticato la battaglia sull’ecologia.

Per Veltroni il PD di Renzi ignora le voci degli oltre “duecento milioni di sfollati per ragioni ambientali che dal 2008 al 2015 hanno dovuto lasciare la propria casa a seguito di catastrofi naturali”. Per l’ex sindaco di Roma, i problemi ambientali sono di fondamentale importanza dal momento che non riguardano solo la natura e gli animali, ma anche gli uomini stessi. 

Ma, nonostante l’aggravarsi della situazione ambientale a livello globale, secondo Veltroni, il PD non si interessa al problema. “Oggi la sinistra – ha commentato – non può dirsi tale se non è ambientalista. Quando nacque il PD io mi permisi di dire che sarebbe stato il più grande partito ecologista italiano. Non lo è stato”.

Renzi ha risposto alle accuse di Veltroni presentando una lista delle cose fatte negli ultimi anni: dall’accordo globale sul clima del 2015, alla riapertura dei cantieri sul Bisagno dopo le alluvioni di Genova, fino al piano di miglioramento ambientale dell’acciaieria Ilva a Taranto. Poi l’ex sindaco di Firenze, dopo aver ricordato che il PD è l’unico partito in Italia che difende l’ambiente, ha inviato chi lo critica a dare un contributo: “Se qualcuno pensa che dentro il PD si possa fare di più, venga a darci una mano”.

“In questi anni – ha concluso Renzi – abbiamo fatto molto. Ma forse ne abbiamo parlato poco. Rimediamo insieme dalla prossima Conferenza Programmatica di Napoli”. Con queste parole il segretario del PD ha messo fine alla discussione invitando Veltroni a scendere in campo.

Ma la risposta di Renzi, più che placare gli animi, ha alimentato la discussione. A smentire il segretario PD ci ha pensato Angelo Bonelli. Il coordinatore nazionale dei Verdi, sul suo blog nel sito verdi.it, ha scritto che il Pd non è affatto il partito più ambientalista d’Italia e che Renzi descrive una realtà che non esiste. Bonelli, dopo aver elencato una serie di interventi poco ambientalisti del segretario, ha concluso il suo intervento commentando: “Abbiamo scritto come Verdi per ben due volte a Renzi fornendo suggerimenti e proposte, ma non abbiamo mai ricevuto risposte. E’ noto che lui non accetta proposte né tantomeno critiche”. La battaglia in tema di ecologia, dunque, sembra non volgere al termine.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.