Sempre meno elettori al votoPer la scelta dei sindacialle urne un italiano su tre

Astensione da record a Roma e Torino Damilano: "Così il 40% decide per tutti"

Nella prima giornata di ballottaggi per le elezioni amministrative 2021, nonostante si decidano i prossimi cinque anni di città come Roma, Torino e Trieste, alle urne si è presentato appena un elettore su tre. A livello nazionale, nei 63 comuni interessati, alle 23 il dato è stato del 33,32%. Un’affluenza di sei punti percentuali più bassa rispetto al già sommesso 39,86% del primo turno. Oggi le urne restano aperte dalle 7 alle 15.

A Roma, dove si sfidano Enrico Michetti per il centrodestra e Roberto Gualtieri per il centrosinistra, l’affluenza è stata del 30,87%. La scarsa partecipazione era uno dei rischi più temuti alla vigilia dei ballottaggi. Tant’è che entrambi i leader, una volta votato, hanno rilanciato l’appello a non disertare.

Risalendo lo Stivale, però, la situazione non cambia. A Torino si è presentato alle urne il 32,6% degli elettori. Sotto la Mole, il confronto tra il dem Stefano Lo Russo, sostenuto anche da Leu e Iv, e Paolo Damilano, appoggiato da Forza Italia, Lega e FdI si gioca sul filo del rasoio. Proprio il candidato sindaco per il centrodestra ha criticato con un post su Facebook la scarsa affluenza. “Una città che non va a votare è una città che rinuncia a lottare per il suo futuro. Questa non può essere Torino, dobbiamo combattere per ridare alla nostra città la voglia di credere che le cose possono cambiare”. Damilano ha poi aggiunto che “non può essere il 40% dei torinesi a scegliere il sindaco”, per poi concludere con un appello: “Andiamo a votare. Manca poco a cambiare le cose”.

A Trieste, il servizio elettorale della Regione Friuli Venezia Giulia ha comunicato le percentuali di affluenza rilevate alle 23, cioè il 31%. Nel capoluogo giuliano la partita è tra il sindaco uscente, Roberto Dipiazza, e lo sfidante del centrosinistra, Francesco Russo.

Andrea Noci

Sono nato il 5 ottobre 1998 a Firenze. Laureato in Lettere moderne, con una tesi in Grammatica italiana. Amo la lingua italiana e utilizzarla in tutte le sue forme per scrivere.