Piazza Affari apre in caloIl rialzo dei tassi Fed Usaannulla benefici spread

Differenziale Btp-Bund sotto 250 punti Alle 13 atteso indice Fed di Filadelfia

Piazza Affari soffre, al pari degli altri mercati europei, all’indomani dello scivolone di Wall Street a causa del rialzo dei tassi Usa deciso dalla Fed. L’indice Ftse Mib lascia sul campo l’1,63%, nonostante il posizionamento del differenziale tra Btp e Bund tedeschi sia sceso a quota 250 punti (sui minimi da fine settembre) dopo l’accordo tra Ue e Governo sulla manovra.

Scivolano Tim (-3,6%), all’indomani delle decisioni dell’AgCom sulla rete fissa, Saipem (-3,43%), Tenaris (-3,13%) ed Eni (-1,63%), con il calo del greggio a 47,1 dollari. In campo bancario segnano il passo Banca Intesa (-2,43%) e Unicredit (-2,12%) insieme a Mediolanum (-1,77%), che ha chiuso il contenzioso con il Fisco i fondi gestiti in Irlanda.

Dagli Usa intorno alle 13 in arrivo l’indice Fed di Filadelfia, che misura la fiducia dei consumatori, le richieste di sussidi di disoccupazione e l’indice principale sull’economia americana.

Giuseppe Galletta

Nato a Messina il 2 Giugno 1988. Dopo la maturità scientifica conclude gli studi presso l’Università di Messina conseguendo la laurea in Giurisprudenza arricchita dalla frequentazione della Scuola di Specializzazione per le professioni legali. Nel 2018 entra a far parte del Master di Giornalismo presso l’Università Lumsa di Roma.