Uso terapeutico di cannabisle spese per il medicinalesaranno a carico dello Stato

Sì del Senato a due emendamenti Pd-Mdp la sostanza usata per cure antidolore

D’ora in poi i medicinali a base di cannabis saranno a carico del servizio sanitario nazionale.  A stabilirlo sono due emendamenti Pd- Mdp al decreto fiscale approvati dalla commissione Bilancio del Senato. A darne la notizia è Silvio Lai (PD), relatore del provvedimento.

“La norma sulla produzione e trasformazione della cannabis ad uso medico trasforma in legge il percorso intrapreso dai ministeri della Salute e della Difesa per garantire la disponibilità in Italia della sostanza ad uso terapeutico già prodotta a Firenze dallo stabilimento chimico-farmaceutico militare. Questa misura – spiega Lai – non incide sul bilancio del fondo sanitario nazionale, in quanto il costo complessivo di 2 milioni 300 mila euro viene a carico dei fondi di riserva del Mef”.

Plaude agli emendamenti il senatore Luis Alberto Orellana (Gruppo per le Autonomie) che in una nota dichiara: “Quello di oggi, rappresenta sicuramente un passo importante per venire incontro ad una esigenza sociale, quella di alleviare le sofferenze dei malati cronici e dei soggetti sottoposti a chemioterapia, prevedendo finanziamenti per l’uso dei medicinali di origine vegetale a base di cannabis”.

Luisa Urbani

Nasce a San Benedetto del Tronto il 21 agosto del 1990. Conseguita la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Macerata elaborando una tesi in diritto internazionale. Negli anni della laurea collabora con testate giornalistiche on line e come portavoce di personaggi politici locali.