Uso terapeutico di cannabisle spese per il medicinalesaranno a carico dello Stato

Sì del Senato a due emendamenti Pd-Mdp la sostanza usata per cure antidolore

D’ora in poi i medicinali a base di cannabis saranno a carico del servizio sanitario nazionale.  A stabilirlo sono due emendamenti Pd- Mdp al decreto fiscale approvati dalla commissione Bilancio del Senato. A darne la notizia è Silvio Lai (PD), relatore del provvedimento.

“La norma sulla produzione e trasformazione della cannabis ad uso medico trasforma in legge il percorso intrapreso dai ministeri della Salute e della Difesa per garantire la disponibilità in Italia della sostanza ad uso terapeutico già prodotta a Firenze dallo stabilimento chimico-farmaceutico militare. Questa misura – spiega Lai – non incide sul bilancio del fondo sanitario nazionale, in quanto il costo complessivo di 2 milioni 300 mila euro viene a carico dei fondi di riserva del Mef”.

Plaude agli emendamenti il senatore Luis Alberto Orellana (Gruppo per le Autonomie) che in una nota dichiara: “Quello di oggi, rappresenta sicuramente un passo importante per venire incontro ad una esigenza sociale, quella di alleviare le sofferenze dei malati cronici e dei soggetti sottoposti a chemioterapia, prevedendo finanziamenti per l’uso dei medicinali di origine vegetale a base di cannabis”.