Caso Marrazzo, 9 anni dopoArriva la prima sentenzaCondannati 4 carabinieri

L'ex governatore ricattato per un video Per il trans Natali la prescrizione

A conclusione di un iter giudiziario durato nove anni,  arriva la sentenza di primo grado che condanna i quattro carabinieri coinvolti per il ricatto ai danni dell’ex governatore della Regione Lazio Piero Marrazzo, ripreso in un video mentre era in compagnia di un trans.

Dovranno scontare dieci anni di reclusione i carabinieri Nicola Testini e Carlo Tagliente, mentre gli altri due loro colleghi, Luciano Simeone e Antonio Tamburrino, sono stati condannati rispettivamente a sei anni e mezzo di carcere il primo e a tre anni l’altro. Sono stati, invece, assolti, dall’accusa di associazione per delinquere. Soddisfazione è stata espressa dal legale di Marrazzo.

Mariacristina Ponti

Mariacristina Ponti nasce in Sardegna nel lontano 1992, dopo un diploma al liceo scientifico, decide di conoscere il mondo e di trasferirsi a Padova e, successivamente, a Roma. Le sue passioni sono la politica, il calcio, i nuotatori e la musica indie, ma solo quella vera. E Guccini, ovviamente.