Alcune immagine di Emanuela Orlandi, in piazza del Campidoglio, durante la marcia che giungerà a San Pietro il 27 maggio 2012. ANSA/SERENA CREMASCHI

Caso Orlandi, a 40 annidalla scomparsa partela Commissione d'inchiesta

Papa Francesco: "Emerga la verità" Pietro Orlandi: "Parole importanti"

ROMA – A quarant’anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori parte ufficialmente la Commissione bicamerale d’inchiesta, il cui presidente Andrea de Priamo – in quota Fratelli d’Italia – è stato eletto il 14 marzo con 25 voti favorevoli su 38.

“Un passo importante” ha commentato poco dopo Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, che ha poi rimarcato la speranza di “essere convocato quanto prima”.

Del caso Orlandi, di recente, è tornato a parlare anche papa Francesco nella sua autobiografia “Life. La mia storia nella storia”. Il pontefice ha detto che “in Vaticano soffriamo ancora tanto per la scomparsa, avvenuta più di quarant’anni fa, di una nostra cittadina, Emanuela Orlandi”, e si è augurato che venga presto scoperta la verità su quanto le è accaduto.

Il papa ha poi aggiunto di continuare “a pregare per lei e i suoi familiari”. Parole che anche il fratello della stessa Orlandi, nonostante i suoi passati screzi con il Vaticano, ha definito “importanti”.

Maddalena Lai

Sarda, laureata in Giurisprudenza e aspirante giornalista. Mi piacciono la scrittura, la politica e i diritti. Ho una vocazione per le cause perse e le domande scomode.