Dopo Sanremo ed Eurovisioni Maneskin si esibirannoall'iconico Coachella

Il festival si terrà dal 17 al 24 aprile Canteranno l'album Teatro d’Ira – Vol. 1

I Maneskin canteranno al Coachella festival, in programma dal 17 al 24 aprile in California. Per i quattro ragazzi romani si tratta della prima partecipazione all’evento di musica pop più famoso al mondo, che torna dopo due anni di stop causa Covid. Faranno parte della line up insieme ad artisti del calibro di Harry Stiles, Billie Eilish e Swedish House Mafia. La band porterà sul palco le sonorità dell’album dei record “Teatro d’Ira – Vol. I”, certificato disco di platino e con oltre un miliardo di ascolti su Spotify, con un tour che li vedrà protagonisti dei più importanti festival del mondo, oltre al Coachella, come il Rock in Rio, il Rock Am Ring, il Reading & Leeds Festival e il Lollapalooza.

Un ritorno negli States gradito per i Maneskin, reduci da due live a New York e Los Angeles e dalla partecipazione come special guest al concerto dei Rolling Stones a Las Vegas. Sono stati inoltre ospiti dell’iconico Tonight Show con Jimmy Fallon e vantano una nomination agli American Music Awards 2021 come “Favourite trending song” con “Beggin”. Sono stati poi inseriti da Billboard come Best new artist dell’anno e hanno ricevuto il prestigioso invito da parte dell’Academy al museo dei Grammy per leggere alcune delle nomination della 64/a edizione. 

Con 6 dischi di diamante, 133 platini e 34 oro a livello globale e quasi 4 miliardi di streaming su tutte le piattaforme di ascolto digitali, Victoria, Damiano, Thomas e Ethan sono gli italiani più ascoltati al mondo su Spotify nel 2021. Vero e proprio anno d’oro per la band, che prima ha trionfato alla 71° edizione del Festival di Sanremo e poi all’Eurovision Song Contest con il brano “Zitti e buoni”, fino ad aggiudicarsi il premio “Best Rock” agli MtvEmas, facendo per la prima volta trionfare l’Italia in una categoria internazionale.

Antonio Contu

Nasco a Cagliari il 19/09/1996. Ho conseguito la maturità classica nella mia città e successivamente ho preso un volo di sola andata verso Roma per la laurea triennale. Curioso fin da bambino, le mie prime parole sono state "che cos'è?", sono da sempre appassionato al mondo giornalistico, soprattutto quello moderno. Amo scrivere e parlare di calcio. Da novembre 2020 frequento il Master in Giornalismo della Lumsa.