Consulta, cambio al verticeSilvana Sciarra presidenteseconda donna nella storia

Succede all'ex presidente Giuliano Amato Il suo impegno per la tutela delle donne

Un’altra donna al vertice della Corte costituzionale. Silvana Sciarra è la seconda donna eletta alla guida della Consulta nella storia del nostro Paese, a tre anni di distanza dall’esperienza di Marta Cartabia. La giuslavorista, 74 anni, succede all’ex presidente Giuliano Amato e si aggiudica la carica sorpassando di un solo voto la collega più giovane, Daria De Pretis.

Nella tradizionale conferenza stampa la neo eletta presenta i temi che saranno al centro della propria presidenza. Dai giovani che sono i “nostri principali interlocutori, a cui vogliamo porgere la Costituzione”, all’ambiente da tutelare. E poi l’attenzione alle donne e alle pari opportunità, perché “il modo migliore per far emergere le giovani donne è offrire loro le stesse occasioni di crescita, allargare gli orizzonti, dare fiducia”.

Netta la risposta rispetto alle domande più politiche. “Ho fiducia nelle istituzioni – ha assicurato Sciarra – non posso non averla, non posso pensare che se ci fosse una forte maggioranza non ci sarà attenzione al pluralismo. Me lo auguro fortemente”.