USA. Arrivano da Cuba i documenti inediti di Hemingway

Ernest-Hemingway-telegramma

A volte la cultura riesce in ciò in cui la politica fallisce. È capitato anche qualche giorno fa quando le autorità dell’Avana hanno digitalizzato e inviato alla JFK Presidential Library di Boston duemila carte e documenti appartenuti a Ernest Hemingway, superando così l’embargo imposto dagli Stati Uniti d’America contro Cuba sin dal 1962.

Parliamo di materiali fondamentali per la ricostruzione della figura del premio Nobel 1954, ma mai usciti dalla Finca Vigia, la fattoria dove lo scrittore visse vent’anni circa, convertita in museo dopo la sua morte.

«Siamo lieti», ha spiegato Tom Putnam, direttore della JFK Presidential Library, «di poter offrire ai ricercatori l’opportunità di uno sguardo unico nella vita quotidiana dello scrittore. Queste carte personali contribuiscono a umanizzare l’uomo e comprendere lo scrittore. »

Da quando Hemingway acquistò la Finca Vigía nel 1940, non solo l’abitazione venne riempita di frammenti della sua vita quotidiana (come i trofei di caccia e pesca tanto amati dallo scrittore), ma divenne soprattutto il luogo dove molti dei capolavori letterari dell’autore trovarono i natali.

E così il materiale arrivato alla JFK Presidential Library si rivela il più eterogeneo possibile: si passa da oggetti semplici come lettere, passaporti, biglietti della corrida e ricette, che aiutano a capire più intimamente una leggenda della letteratura contemporanea; a vere e proprie chicche che ci ricordano il genio dello scrittore come appunti sulla stesura di “Per chi suona la campana” e “Il vecchio e il mare” o il telegramma con cui l’Accademia di Svezia annunciò a Hemingway la vittoria del Premio Nobel per la Letteratura.

Corinna Spirito

Corinna Spirito

Nata a Roma nel 1990, da sempre appassionata di giornalismo e cinema, è dottoressa in Scienze della comunicazione da ottobre 2012. Nel 2011 vince una borsa di studio Erasmus per un semestre in Svezia. Dal 2009 al 2012 collabora alla redazione di Prima che sia tardi, l’approfondimento cinematografico di Radio Meridiano 12; da maggio 2012 è redattrice e web editor per la testata online www.ecodelcinema.com e da gennaio 2013 tiene una rubrica per I Cinemaniaci sulla web radio www.yradio.it.