Dl aiuti bis, è scontrotra M5s e governosul superbonus 110%

Ieri nessun ritiro degli emendamenti Slitta a martedì la discussione

È scontro al Senato tra i partiti sul Superbonus 110%. Slitta la conversione in legge del decreto aiuti bis: 17 miliardi, destinati a famiglie e imprese gravate dal caro bollette, sono a rischio. Ieri in Aula l’ultimo braccio di ferro tra governo e Movimento 5 stelle. Gli uomini di Draghi hanno puntato il dito contro i grillini che hanno accusato a loro volta Palazzo Chigi e il Tesoro di voler far fallire 50 mila imprese. Per i pentastellati quella del superbonus non è solo una misura di bandiera e hanno ribattuto con un salvagente sulla quarta cessione lanciato a tutti i bonus edilizi, non solo al 110%. 

La discussione del decreto è rinviata a martedì, quando si discuteranno tutti e 450 gli emendamenti. Intanto è previsto per oggi alle 15 il Consiglio dei ministri dove si valuteranno le risorse disponibili in base alle entrate extra gettito iva di luglio e agosto.