Franco: "Costo dell'energiaforte elemento d'incertezzaAlleggeriamo carico fiscale"

L'audizione in commissione bilancio margini di intervento entro il 2024

L’aumento del costo dell’energia, e il suo conseguente peso sull’inflazione, rappresenta “uno degli elementi di incertezza più importanti” che grava sulla ripresa. Lo ha dichiarato il ministro dell’economia, Daniele Franco, in audizione alle Commissioni bilancio.

I previsori, ha spiegato il ministro, parlano di “un fenomeno in parte temporaneo” e i mercati si aspettano una riduzione “dopo i picchi invernali”. Tuttavia, “il tema va monitorato e bisogna valutare se, a livello nazionale o europeo, ci siano modi per attenuare” l’impatto.

Inoltre, il ministro ha spiegato che nel triennio 2022-2024 ci sarebbero i margini per intervenire sugli ammortizzatori sociali e “avviare un processo di alleggerimento del carico fiscale. Il gap tra i due saldi – ha concluso l’esponente del Governo Draghi – dovrebbe consentirci nel triennio di recuperare gli effetti della pandemia”.

Francesca Massimano

Laureata in lingue e letterature straniere, amo la letteratura spagnola e i libri di Miguel de Unamuno. Ho conseguito due master, il primo in “Programmazione Comunitaria” e il secondo in “Media Entertainment”. Ho fatto diverse esperienze di stage e di lavoro, dal Parlamento Europeo a Radio1 Rai, passando per la puntata 0 di un programma tv creato grazie ad un bando di Regione Lazio. Mi sono trasferita a Roma da qualche anno e sogno di rimanerci per tutta la vita.